Il potere del paradosso

Escape the Blob

Ci sono quasi 8 miliardi di persone su questo pianeta. Penso che sia utile visualizzare tutte queste persone come grossi blocchi omogenei. È un po 'riduttivo, ma molti di noi in realtà sono abbastanza simili.

Ma guarda! Il BLOB è diventato solo di recente così grande. Questo grafico rende ovvio come le cose diverse siano ora relative in qualsiasi punto della storia.

Nonostante sia potenzialmente ovvio, qui c'è un grande asporto. Basato su numeri grezzi, dobbiamo distinguerci in modo drammatico dagli altri esseri umani per distinguerci. In altre parole, il mondo è diventato più competitivo.

Ma non è solo il numero di persone, è anche il modo in cui queste persone sono collegate e intraprendenti. Ogni opportunità che un normale essere umano potrebbe o potrebbe sfruttare, è stata o viene sfruttata.

Internet peggiora le cose. Forse questo è in qualche modo un contrarian, ma penso che Internet sia un omogeneizzatore. Solleva il pavimento per gli esseri umani, come specie, ma ci rende più simili. Rimuovendo gli ostacoli all'informazione e alla dopamina, cortocircuita i comportamenti che ci avrebbero reso unici. Porta i nostri cervelli in ritmi e schemi di pensiero più stretti e simili. E alla fine, rafforza il blob.

Il blob è frustrante perché è difficile sapere se ci siamo dentro. La maggior parte di noi è perché siamo umani. Amiamo evitare il dolore, amiamo un facile accesso al piacere e, di conseguenza, siamo facilmente guidati nell'omogeneità.

Le persone significative sono uniche. Hanno comportamenti, desideri e schemi di pensiero non ortodossi. Non sorprende che sia più difficile trovare la nostra vera passione o creare qualcosa di veramente nuovo in questo paradigma. La rimozione dell'attrito offerto dalla tecnologia ci deruba delle basi psicosociali necessarie per questo.

Anti-blob

Essere anti-blob significa investigare criticamente il merito di ogni idea o convinzione che porta a comportamenti che ci tengono in piedi. Questo processo inizia con l'esame del modo in cui interagiamo con le idee. E, nella mia esperienza, questo inizia con l'idea del paradosso.

La persona media accetta, rifiuta o ignora una determinata idea. Ci vuole un lavoro doloroso per fare qualsiasi cosa oltre a ciò. In effetti, abbracciare la saggezza paradossale è così innaturale che è quasi disumano. Il che potrebbe essere scomodo per alcuni, ma questo è il punto.

Invece di rifiutare o iscriversi automaticamente a un'idea, la cosa difficile è fare entrambe le cose. Cioè, essere alla ricerca seria delle idee che si associano maggiormente alla realtà, da entrambi i lati di un paradosso.

In questo contesto, definisco vagamente il "paradosso" come una dicotomia in cui entrambe le parti hanno il merito, ma raramente sono abbonate dalla stessa persona in modo significativo. In un certo senso si escludono a vicenda. Ecco alcuni esempi:

  • L'idea è la chiave e l'esecuzione è la chiave
  • Focus maniacale vs. diversificazione
  • Delusion Optimism vs. Only the Paranoid Survive
  • Lavorare sodo contro lavorare in modo intelligente
  • Decentramento vs. centralizzazione
  • Leadership spietata vs. Leadership esaltante
  • Il QI è tutto rispetto al QI non ha senso
  • Segreti / Scarsità vs. Trasparenza / Apertura
  • Nature vs. Nurture
  • Democratico vs. Repubblicano
  • Ossessionato dagli obiettivi vs. Indipendenza dal risultato
  • Basata sui dati e basata sull'intuizione
  • La tecnologia può risolvere tutto contro la tecnologia sta rovinando tutto
  • Il capitalismo è sorprendente contro il capitalismo è il diavolo

Una delle mie citazioni preferite di Aldous Huxley:

Dio è, ma allo stesso tempo anche Dio no. L'universo è governato da un caso cieco e allo stesso tempo da una provvidenza con preoccupazioni etiche. La sofferenza è gratuita e inutile, ma anche preziosa e necessaria. L'universo è un imbecille sadico, ma anche, contemporaneamente, il più benevolo dei genitori. Tutto è rigidamente predeterminato, ma la volontà è perfettamente libera. Questo elenco di contraddizioni potrebbe essere allungato in modo da includere tutti i problemi che hanno mai irritato il filosofo e il teologo.

Un modo per individuare più di questi paradossi è prestare attenzione ogni volta che senti litigare due persone intelligenti. Molte volte, hanno entrambi ragione in qualche modo. Raramente è l'uno o l'altro e spesso dipende dal caso.

Ma, poiché siamo umani, o non ci interessa un argomento o dobbiamo scegliere un lato.

Per essere chiari, alcune persone capiscono questo concetto. Ma la maggior parte delle persone che lo capiscono non sono abbastanza motivate da impegnarsi in questi argomenti in modo significativo. Non sono motivati.

Le persone che si impegnano effettivamente vedono le cose come in bianco e nero. E di solito sono le persone che prendono le decisioni importanti in questi settori.

Il tasto

La chiave è ignorare gli allarmi che si attivano nel tuo cervello e sfruttare entrambe le estremità di una dicotomia per ottenere una nuova prospettiva. Non rimanere bloccato. Più ti senti a disagio, meglio è. Quindi, impegnarsi profondamente. Questo è ciò che inizia a distinguerti.

C'è qualcosa di potente nell'andare in profondità con due concetti dissonanti nella tua testa. Quando lo fai, inizierai a notare gemme di saggezza che luccicano sul fondo di un crepaccio intellettualmente disabitato.

Da questo punto di vista disumano neutro si ottiene una meta-consapevolezza. Sarai in grado di guardare in basso un paradosso e scegliere i pezzi migliori in modo più obiettivo. Inizierai anche a notare la miopia, la propensione e il tribalismo nelle altre persone e ti renderai conto di quanto sia limitante. Ma soprattutto, i tuoi pensieri saranno più originali. Invece di pensare le stesse cose che pensano tutti gli altri, hai maggiori probabilità di innovare nuovi modi di fare le cose, nuove cose da costruire e nuovi modi di vivere.

Tanto amore,
Juyan Azhang, cofondatore @ Chalk