Foto di Heorhii Heorhiichuk di Pexels

L'unico errore che ho fatto come sviluppatore avrei voluto imparare prima

La retrospezione è spesso la cura dell'ignoranza intenzionale

Poco più di mezzo decennio fa, ho accidentalmente finito nel mio team tecnico (ora defunto) della mia startup. In verità, avrei dovuto essere nel marketing, ma dopo che il capo ha preso la mia spinta ossessiva all'apprendimento, mi ha lanciato come sviluppatore front-end per il rinnovamento dei sistemi di prezzi.

È stata la prima volta che ho mai sentito parlare di API angolari, RESTful, AWS, Git e Java Spring. Con la guida dello sviluppatore di backend senior, ho rapidamente prosperato e mi sono aggiornato da noob completo a sviluppatore junior.
La mia crescita eccessiva non è stata casuale. A casa, stavo sperimentando, armeggiando e creando progetti secondari.

Poi sono stato promosso entro sei mesi, ho finito con la mia piccola squadra di tre e poi sono stato promosso di nuovo sei mesi dopo. In un periodo di due anni, in qualche modo mi sono trovato a capo del team e mi occupavo di una dozzina di altri sviluppatori mentre fornivo progetti e funzionalità ogni due settimane.

Le cose hanno iniziato a impazzire - il lavoro ha iniziato a seguirmi a casa. Il tempo è diventato scarso e nutrendomi mentalmente e professionalmente ho preso posto in secondo piano. Più di mezzo decennio dopo, mi ci è voluto più tempo di quanto dovrebbe capire dove ho sbagliato.

La morale della storia: proteggi il tuo tempo

"Tra vent'anni sarai più deluso dalle cose che non hai fatto che da quelle che hai fatto. Quindi butta via i bowlines. Navigare lontano dal porto sicuro. Cattura gli alisei nelle tue vele. Esplorare. Sognare. Scoprire."
- H. Jackson Brown Jr., P.S. Ti amo

Quando ho iniziato il mio percorso come sviluppatore, mi sono trovato ansioso di compiacere e dimostrare a tutti che sono un esperto e capace di scrivere codice. Di conseguenza, farei tutto ciò che i miei capi e i miei manager mi hanno richiesto di fare - dall'organizzazione di eventi in ufficio, alla consegna di regali per compleanni, persone che perdono e anniversari, fino a interpretare il designer UX e il coordinatore delle campagne di marketing - pur essendo lo sviluppatore principale.

Forse questa è solo la vita dentro una startup. Andare in azienda aveva il suo sapore e i suoi metodi per estenderti oltre i tuoi limiti.

Ho fatto molte cose nei miei primi giorni e il carico mi ha seguito anche quando in realtà non avrei dovuto farlo. Le persone si aspettavano solo che lo facessi perché sapevano che ne ero capace. Una cosa ha portato a un'altra e la prossima cosa che ho saputo, il mio tempo è stato completamente inghiottito dalla cosa conosciuta come lavoro.

Ho perso rapidamente il contatto con le mie priorità. Proverei a ragionare con me stesso sul fatto che avrò sempre domani, il prossimo fine settimana, la settimana dopo o forse tra un mese - fino a quando non arriverei a un punto in cui ignoro volontariamente la verità che l'idea di un futuro non arriverà mai.

Quando le persone mi chiedevano come stavo, rispondevo sempre "occupato" - non felice, non eccitato, non qualcosa di particolarmente avventuroso o degno - solo "occupato".

Perché "occupato" è ciò che accade quando si dimentica di proteggere il proprio tempo e si trascura di nutrirsi.

Perché devi proteggere il tuo tempo

"L'universo non ti dà ciò che chiedi con i tuoi pensieri - ti dà ciò che chiedi con le tue azioni."
- Steve Maraboli, La vita, la verità e l'essere liberi

Quando non proteggi il tuo tempo, ti stai vendendo poco del tuo vero valore. Quando dai prontamente questa risorsa limitata e personale, stai rinunciando al potenziale di lavorare su te stesso e fare ciò che è più importante per te.

Proteggere il tuo tempo ti dà lo spazio fisico e mentale per muoverti, fare, esplorare spazi, spazi e possibili opportunità. Quando proteggi il tuo tempo, ti stai attivamente dando la possibilità di coltivare il tuo prato piuttosto che lasciarlo appassire mentre ti stai occupando dei giardini degli altri.

Tuttavia, a volte cadiamo di lato e il problema diventa come posso recuperare il mio tempo?

Si scopre che il processo di protezione del tuo tempo e di riguadagnarlo è approssimativamente lo stesso. Ecco le 3 cose che ho capito finora:

1. Imposta i tuoi confini

Scopri cosa è più importante per te e difendilo spietatamente. Quando inizi a scendere a compromessi, significa che le tue azioni non approvano più ciò che dici sia la tua priorità.

Fai conoscere i confini anche agli altri. A volte le persone possono sentirti in colpa per sbaglio nel dare il tempo di lavorare su cose che non ti interessano davvero. L'hai fatto solo perché ti senti obbligato a farlo, non perché ne sei appassionato.

Impara a distinguere la differenza tra falsi obblighi e le tue effettive priorità.

2. Limitare le connessioni attive

"Il più confuso che avrai mai è quando provi a convincere il tuo cuore e lo spirito di qualcosa che la tua mente sa che è una bugia."
- Shannon L. Alder

Nel nostro mondo iper-connesso, è facile formare connessioni. Tuttavia, a volte alcune connessioni richiedono più tempo di quanto valgono. Alcuni sono tossici. Alcuni stanno semplicemente esaurendo mentalmente senza una buona ragione. Alcuni ti fanno solo paura di svegliarti la mattina.

Impara a curare e filtrare le tue connessioni. Non è necessario disconnetterli completamente e rimuoverli se non si desidera, ma imparare a limitare le interazioni con essi. Cerca invece di trovare connessioni nuove e migliori.

Per meglio, intendo quelli che alimentano e si allineano con le tue visioni e obiettivi personali.

3. Sii consapevole e diffida delle doline del tempo che non ti avvantaggiano mentalmente o fisicamente

Conosci quelli: Facebook, Instagram e qualsiasi altra piattaforma su cui ci siamo abituati a sfogliare le dita durante le nostre piccole tasche di tempo. Questi momenti si trasformano rapidamente in ore di nulla.

Impara a essere consapevole delle tue azioni e consuma l'insensatezza dello scorrimento quando necessario. Il tuo cervello non ha bisogno di spegnersi e intorpidito dalla monotonia e dalla somiglianza dei mangimi - ha bisogno di un riposo adeguato che spesso si presenta sotto forma di sonno.

Se non dormi, il tuo corpo ha bisogno di esercizio fisico. Esci e muoviti - e se non vuoi spostarti, dedica del tempo a nutrirlo. Fai qualsiasi altra cosa che non implichi lo scorrimento perché una volta iniziato, continua a funzionare.

Parole finali

"Sii saggio oggi, quindi non piangere domani."
- E.A. Bucchianeri

Imparare a stabilire delle priorità è una forma d'arte che deve essere praticata e sviluppata nel tempo. Anche se questo potrebbe non valere per tutti, per me, imparare a dire no alle cose non importanti dopo eoni di dire sì a tutto è stata una curva di apprendimento.

Ci vuole una certa consapevolezza di sé su ciò che si desidera veramente prima di poter riconoscere e filtrare correttamente le cose non importanti.
Nella vita, ci sono solo una manciata di priorità che contano per te e ci vuole onestà con te stesso e comprensione di ciò che non vuoi capire.

Una volta fatto, proteggere il tuo tempo diventa molto più facile perché sai esattamente cosa contribuisce e cosa no.

Resta connesso e unisciti al mio fantastico elenco settimanale di newsletter web digest. Grazie per aver letto

Aphinya