Elementi essenziali della leadership: sei abitudini chiave per vivere e guidare al meglio

Come ottenere le competenze chiave per raggiungere il tuo potenziale se ti trovi nella - o ti stai dirigendo verso - la C-Suite

Immagine di PublicDomainPictures su Pixabay.

Quando hai pensato per la prima volta di diventare un leader, hai immaginato tutti i progressi che potresti fare ...

Far crescere e gestire le attività in modo più fluido, aiutare le persone, cambiare le politiche in modo che abbiano un senso. Ma i tuoi sogni sono stati rapidamente bloccati quando hai capito quanti altri problemi e burocrazia avresti dovuto prima navigare. A malapena hai abbastanza tempo per vedere la tua famiglia, la tua salute sta peggiorando e quei sogni di fare la differenza sembrano un lontano ricordo.

Ci sono molti posti in cui chiedere aiuto, ma pochi sanno esattamente com'è essere in trincea.

Dopo più di un decennio nella C-suite e istruendo oltre un migliaio di clienti, posso aiutarti a navigare nelle mine antiuomo di comando in modo che non esplodano in grembo. Puoi evitare il burnout, ridurre al minimo i problemi di salute e creare una squadra che svolga il lavoro.

Nel 2007 sono arrivato al mio primo ruolo di leader significativo. E 'stato stupefacente. Ero il CFO di un'azienda da $ 4 milioni che si moltiplicò molte volte negli anni a venire. Abbiamo creato un team eccezionale in diverse città e paesi e viaggiavo costantemente.

Forse puoi prevedere cosa verrà dopo.

Mi ha quasi distrutto. Il mio peso è aumentato di oltre 30 chili. Ho avuto ogni sorta di strani problemi di salute. Ero sfinito e irritabile, e non ero molto bravo a impedire che lo stress si riducesse alle mie squadre. Nel giro di pochi anni, sapevo che dovevo allontanarmi e riorganizzarmi.

Era umiliante e mi sentivo come se avessi fallito. Mi sono promesso che sarei stato meglio preparato per la prossima opportunità. Ho partecipato a decine di conferenze, ho letto centinaia di libri, ho ascoltato oltre 500 ore di interviste su podcast e ho riunito un team di mentori che avrei potuto chiedere consigli.

Alla fine del 2010, mi sono riconnesso con una società con cui avevo lavorato prima e presto mi sono unito al loro team nel ruolo di senior finance. Avrei un'altra possibilità. E dopo che Port Royal ha attraversato diversi direttori generali in breve tempo, sono stato promosso a quella posizione. Ora ho il secondo mandato più lungo nella storia dell'organizzazione. (Abbiamo anche attraversato un uragano insieme.) È molto intenso, ma sono pronto per la sfida.

Credo che possiamo imparare a vivere e condurre al meglio. In effetti, so che è vero.

C'è un nucleo di competenze che distinguono i buoni leader da quelli grandi. Queste competenze chiave sono relativamente facili da adottare, ma dovrai essere intenzionale a svilupparle.

Strato dopo strato, puoi costruire le abitudini che ti supporteranno nel raggiungere il tuo potenziale di leadership.

Key Habit # 1: The Daily March

"Leadership" è un verbo.

È una mentalità, una scelta di accettare la responsabilità, di dare potere agli altri e di fare la differenza.

È disponibile per ognuno di noi, indipendentemente dalla nostra età, livello di istruzione, titolo o qualsiasi altra caratteristica.

Una volta che abbiamo scelto la leadership, dobbiamo viverla.

Per questo, abbiamo bisogno di un sistema. Lo chiamo Daily March, adattato dal libro di Jim Collins Great by Choice.

Immagina di stare in piedi con i piedi nell'Oceano Pacifico a San Diego, guardando verso l'interno. Stai per intraprendere una passeggiata di 3000 miglia, da San Diego alla punta del Maine.
Il primo giorno marcia 20 miglia, uscendo dalla città. Il secondo giorno marcia 20 miglia. E ancora il terzo giorno marcia 20 miglia, dirigendoti nel calore del deserto. Fa caldo, più di 100 gradi e vuoi riposare al fresco della tua tenda. Ma tu no. Ti alzi e marcia 20 miglia.
Tieni il ritmo, 20 miglia al giorno.
Quindi il tempo si raffredda e ti trovi in ​​condizioni confortevoli con il vento alle spalle, modulando i tuoi sforzi. Rimani con le tue 20 miglia.
Quindi raggiungi le alte montagne del Colorado e vieni colpito da neve, vento e temperature inferiori allo zero - e tutto ciò che vuoi fare è rimanere nella tua tenda. Ma ti alzi. Vestiti. Marcia 20 miglia.
Continui lo sforzo - 20 miglia, 20 miglia, 20 miglia - poi attraversi le pianure, ed è una gloriosa primavera, e puoi andare 40 o 50 miglia in un giorno. Ma tu no. Sostieni il tuo ritmo, marciando per 20 miglia.
E alla fine, arrivi nel Maine.
Ora, immagina un'altra persona che inizia con te lo stesso giorno a San Diego. Si eccita tutto per il viaggio e registra 40 miglia il primo giorno.
Esausto dal suo primo giorno gigantesco, si sveglia a temperature di 100 gradi. Decide di passare il tempo fino a quando il tempo si raffredda, pensando "Lo farò quando le condizioni miglioreranno". Mantiene questo schema - grandi giorni con buone condizioni, piagnucolando e aspettando nella sua tenda nei giorni cattivi - mentre si muove attraverso l'ovest Stati Uniti.
Poco prima delle alte montagne del Colorado, ottiene una ventata di bel tempo e fa di tutto, registrando da 40 a 50 miglia al giorno per recuperare il terreno perduto. Ma poi colpisce un'enorme tempesta invernale quando è completamente esausto. Quasi lo uccide e lui si sdraia nella sua tenda, aspettando la primavera.
Quando finalmente arriva la primavera, emerge, indebolito e inciampa verso il Maine. Quando entra a Kansas City, tu, con la tua implacabile marcia di 20 miglia, hai già raggiunto la punta del Maine. Vinci, con un ampio margine.

Collins continua spiegando: “La marcia di 20 miglia è più di una filosofia. Si tratta di disporre di meccanismi prestazionali concreti, chiari, intelligenti e rigorosamente perseguiti che ti mantengano in pista. La marcia di 20 miglia crea due tipi di disagio autoimposto: (1) il disagio dell'impegno incrollabile per le alte prestazioni in condizioni difficili e (2) il disagio di trattenersi in buone condizioni. ”Questa pratica è particolarmente importante per i leader .

Abbiamo fissato il ritmo.

Se siamo incoerenti, lo saranno anche i nostri team. Se non dovessimo mai lasciare l'ufficio, i nostri team si domanderanno se anche loro debbano essere in grado di attirare tutti.

Se riusciamo a trovare e dimostrare un ritmo sostenibile, i nostri team capiranno che i progressi coerenti verso gli obiettivi sono ciò che stiamo cercando.

“I mercati finanziari sono fuori dal tuo controllo. I clienti sono fuori dal tuo controllo. I terremoti sono fuori dal tuo controllo. La concorrenza globale è fuori dal tuo controllo. Il cambiamento tecnologico è fuori dal tuo controllo. Quasi tutto è in definitiva fuori dal tuo controllo. Ma quando marcia per 20 miglia, hai un tangibile punto di messa a fuoco che fa andare avanti te e la tua squadra, nonostante la confusione, l'incertezza e persino il caos. "- Jim Collins

Potrebbe anche prevenire alcuni degli aspetti negativi di una cultura del maniaco del lavoro: alti costi sanitari, diminuzione della massa cerebrale nella corteccia prefrontale (non è una buona cosa per il processo decisionale) o disimpegno.

Dobbiamo prenderci cura di noi stessi.

Le istruzioni di volo familiari lo catturano bene, "Assicurati di proteggere la tua maschera di ossigeno prima di aiutare gli altri". Se non ci prendiamo cura della nostra salute e del nostro benessere, alla fine non saremo in grado di fornire un ambiente in cui gli altri possano essere sani anche.

"È appena una notizia che un'alimentazione inadeguata, l'esercizio fisico, il sonno e il riposo riducano i livelli di energia di base delle persone, nonché la loro capacità di gestire le proprie emozioni e focalizzare la loro attenzione. Tuttavia, molti dirigenti non trovano il modo di praticare comportamenti costantemente salutari, date tutte le altre esigenze della loro vita. "- Tony Schwartz

Includendo gli impegni sanitari di base nel nostro marzo quotidiano, queste abitudini rimarranno elementi chiave nei nostri giorni. Anche 10 minuti di meditazione e un incontro a piedi per 20 minuti possono avere un impatto positivo significativo nel tempo.

Dobbiamo continuare ad imparare.

Il nostro mondo sta cambiando a un ritmo mai visto prima. Per guidare le nostre comunità e organizzazioni verso un futuro migliore, è essenziale che ci occupiamo del tempo per l'apprendimento.

"Di recente sono stato a una cena con un ragazzo che è probabilmente uno dei dieci principali finanziatori del mondo. Ad un certo punto ha detto: "Sai qual è il problema più grande con i CEO di grandi aziende? Non leggono abbastanza. "Non è intrigante il numero uno nella sua lista? Abbiamo sempre dovuto tenere il passo. Ma ora dobbiamo essere studenti in un modo che forse non eravamo mai stati prima. "- Tom Peters

30 minuti di un audiolibro su un pendolarismo o mettendo da parte 15 minuti da leggere prima di andare a letto comporterà diversi libri completati ogni mese. In particolare, questa è un'area in cui piccoli impegni quotidiani superano eroici "cram" quando colpisce l'urgenza.

La marcia quotidiana è composta da due sezioni principali: mattina e fine giornata.

Mattina

Il focus della sezione mattutina è orientarci e prepararci a fare buone scelte e decisioni.

  • Qual è la tua missione / scopo?
  • Ciò che conta di più oggi?
  • Per cosa sono grato oggi?
  • Quali abitudini mattutine mi hanno preparato al successo?

Per molti di noi, l'investimento di tempo per abitudini sane ci ricorda i nostri obiettivi. Rivedere le nostre priorità e il nostro programma restituirà dividendi esponenziali nel corso della giornata. Saremo più calmi, più concentrati e più in grado di bilanciare le esigenze urgenti della giornata e i nostri impegni a lungo termine.

Fine del giorno

L'obiettivo della seconda sezione è quello di riflettere sulle nostre azioni e decisioni, prendendo nota dei successi acquisiti e delle opportunità di crescita identificate.

  • Quali successi ho avuto oggi?
  • Quali sfide?
  • Cosa ho imparato oggi? Come crescerò?
  • Con chi devo seguire?
  • Quali abitudini di fine giornata mi aiutano a rilassarmi, a dormire bene e a prepararmi per il giorno successivo?

Mentre viene prestata molta attenzione alle routine mattutine e al loro collegamento con le massime prestazioni, la crescita viene dalla lotta e dalla riflessione. Per continuare a svilupparsi come leader, la seconda metà della marcia è essenziale. Senza di essa, è probabile che tu e la tua organizzazione stagniate.

Key Habit # 2: The Schedule Template

Il modo in cui trascorriamo i nostri giorni è, ovviamente, il modo in cui trascorriamo le nostre vite. - Annie Dillard

Come leader, uno dei vantaggi più importanti che possiamo offrire ai nostri team è quello di essere organizzato e intenzionale. È anche uno dei migliori sentimenti che possiamo darci.

Dopo aver allenato centinaia di leader, sono convinto che il posto migliore dove iniziare sia il nostro tempo. Una volta che lo padroneggiamo, possiamo ottenere qualsiasi cosa. Senza averlo sotto controllo, poco sembra possibile.

Sulla base di un esercizio che ho imparato da Michael Hyatt, la chiave è progettare un modello per la tua settimana.

Ecco i passaggi per creare un modello di programma per la tua vita.

Passaggio 1: accedi al modello e salvane una copia.

  • Ecco il link a un modello di esempio in Fogli Google.
  • Fai clic su File, quindi su "Crea una copia" o "Scarica come".

Passaggio 2: inserisci i blocchi per ciò che è veramente obbligatorio nella tua vita in questo momento.

Avere uno standard elevato per obbligatorio. Questo passaggio non è il dovere. Solo i mosti.

Assicurati di includere riunioni chiave, spostamenti, pasti e qualsiasi altra cosa che passi del tempo a fare.

Passaggio 3: iniziare a compilare gli impegni rimanenti.

Non dimenticare di dormire, fare esercizio o attività familiari. Questo modello dovrebbe includere ogni aspetto della tua vita. Una vita equivale a un calendario.

Step 4: pensa strategicamente ai tuoi blocchi.

Alcune idee:

  • Sarebbe possibile / utile designare determinati giorni per le riunioni e determinati giorni per i progetti? Ciò ti aiuterebbe a chiarire tra i giorni "creatore" e "manager", un concetto dell'eccellente saggio di Paul Graham.
  • Sarebbe utile "tematizzare" ogni giorno in modo da sapere di bilanciare i bisogni urgenti con i più importanti progetti a lungo termine? Ecco un esempio di come ha funzionato per Jack Dorsey. (Ignora la parte del giorno di 16 ore.)

Passaggio 5: tenere traccia del tempo effettivo rispetto al modello.

Cosa c'è di diverso? Quali modifiche potresti apportare?

Ci sono tutti i tipi di app che possono aiutarci a tenere traccia del tempo, ma la penna e la carta vecchio stile sono ancora i miei preferiti. Ecco un semplice modello che puoi scaricare e stampare per vedere dove stai effettivamente trascorrendo del tempo.

Prossimi passi:

Ho iniziato a creare un sesto passo per continui aggiustamenti. La verità è che non abbiamo mai "finito". La vita cambia. I nostri obiettivi e impegni cambiano, così come i nostri programmi. Penso che sia una buona abitudine rivisitare il tuo modello durante la tua revisione settimanale.

Domande frequenti:

Cosa succede se il mio lavoro mi richiede di essere reattivo?

Questa è una sfida per molti di noi. Esistono diversi modi per affrontarlo.

Uno, sposta il tuo tempo di veglia in modo da adattarti alle tue priorità prima di dover essere in modalità reattiva. Se è necessario essere disponibili alle 9:00, svegliarsi alle 5:00 con una routine mattutina focalizzata e quindi pianificare due sprint di lavoro di 60 minuti. Sorprendentemente, questa può essere una tecnica molto produttiva. Potresti salvare il tuo allenamento o un'altra attività pianificata per la sera per aiutare di nuovo a passare dal tempo reattivo al tempo personale.

Oppure, è possibile mettere in discussione le tue assunzioni? Il tuo lavoro richiede davvero una reattività in tempo reale o potresti raggruppare attività simili e raggrupparle durante il giorno o la settimana? Forse potresti esplorare le aspettative per i tempi di risposta e vedere come ritagliare blocchi di tempo per un lavoro mirato. Presta attenzione alla differenza tra lavoro del produttore e lavoro del manager e pianifica le transizioni in cui sono utili.

Cosa succede se altre persone possono programmare riunioni alle quali devo partecipare?

Affrontare questo in modo proattivo inizia con l'approccio dall'alto. È inoltre possibile sovrapporre uno strumento di calendario che elabora avanti e indietro le riunioni di pianificazione e preserva anche il tempo di lavoro pianificato. In sostanza, sei in grado di condividere un link al tuo calendario e lasciare che il destinatario scelga tra gli orari disponibili.

Uso Schedule Once e conosco diverse persone che sono contente di Calendly.

Il mio programma attuale è molto diverso dal mio piano. Dove dovrei iniziare?

Se un compito particolare sembra estremamente importante, inizia con quello.

Se hai solo bisogno di un riavvio in generale, inizia con un'ora di andare a letto coerente. Se vai a letto all'ora desiderata, è probabile che ti svegli anche in tempo. Ciò ti consentirà di passare direttamente alla tua routine mattutina. Questo è anche il momento perfetto per iniziare a implementare la tua marcia quotidiana.

Key Habit # 3: la recensione settimanale

Proprio come i libri iniziano con dediche, voglio prima riconoscere le persone che hanno ispirato il mio pensiero in questo settore.

Il rivoluzionario sistema di David Allen per Getting Things Done (GTD) ha rivoluzionato la mia organizzazione personale più di un decennio fa. Taylor Pearson sta rapidamente diventando il filosofo e il leader del pensiero per i nostri tempi, e il suo articolo su misura per gli imprenditori ha portato la mia mente in una nuova direzione. E le dozzine di persone che alleno a Port Royal o attraverso Coach.me mi regalano meravigliose nuove prospettive da considerare.

Se esiste un proiettile d'argento per essere un leader efficace, il processo di revisione settimanale sarebbe quello.

I leader devono semplicemente fermarsi regolarmente per guardare in alto, in basso e intorno. Di tanto in tanto non è abbastanza.

Quando il leader non è concentrato, organizzato e stabile, l'organizzazione soffre. Lo stesso vale per famiglie, chiese, squadre o qualsiasi altra unità.

Dove non c'è visione, la gente perisce. - Proverbi 29:18

Come avrai intuito, ho imparato l'importanza di questo nel modo più duro. Ho visto la sofferenza e lo stress inutile e mi sono reso conto che spesso ero la causa. Fa male.

E non ero solo.

Ecco cosa hanno condiviso gli altri con me.

"Mi sento completamente sopraffatto quasi ogni singolo giorno e anche se so che sto" facendo "molte cose, non mi sento come se stessi davvero avanzando verso qualcosa di importante".
"Molte persone dipendono da me e spesso mi sento come se stessi deludendo e sperperando le mie opportunità. E questo non mi fa sentire bene. "
"Voglio sviluppare un focus chiaro in modo da dare la priorità al mio tempo migliore."
"Sono sveglio pensando a tutte le palle che ho in aria e sto solo aspettando che cadano e che perda tutti i miei clienti e i miei affari."

Ma c'è un rivestimento d'argento. Se siamo responsabili del problema, ciò significa che possiamo risolverlo.

Parliamo spesso di leadership come responsabilità e sacrificio, e penso che questa pratica sia una parte enorme di ciò.

“Il vero prezzo della leadership è la volontà di porre i bisogni degli altri al di sopra dei tuoi. I grandi leader si preoccupano veramente di coloro che hanno il privilegio di guidare e comprendono che il vero costo del privilegio della leadership viene a scapito dell'interesse personale ”. - Simon Sinek

Possiamo sempre trovare scuse o motivi per cui non abbiamo tempo, e di solito non c'è nessuno a cui metterlo in discussione. Ma questa non è la vera sfida. Sappiamo che questa pratica spesso porta a situazioni spaventose, difficili o complicate e non vogliamo semplicemente affrontarle. (Almeno non adesso.) Quindi restiamo in modalità reattiva, partecipando diligentemente all'ultima esercitazione antincendio e convincendoci che siamo abbastanza impegnati. Possiamo fare di meglio.

Utilizzando una tabella di marcia, possiamo guidare noi stessi attraverso il processo e superare gli ostacoli mentali.

Passaggio 1: raccogliere accuratamente.

Proprio come il libro per bambini, saremo sicuri di guardare ...

  • Up: rivedere la nostra missione, obiettivi, progetti e altri piani.
  • Giù: revisione di KPI, report, sondaggi sui clienti e altri feedback sulle prestazioni della nostra organizzazione.
  • Intorno: cancellare le nostre caselle di posta elettronica, note, pile di posta o altri input.

Passaggio 2: domanda e riflessione.

Dopo che abbiamo guardato in ogni angolo e raccolto le informazioni critiche, è tempo di valutarle. Lo chiamo alzando il "BAR", e mi ricorda di non rimanere bloccato in nessuna prospettiva. Gli obiettivi, i progetti e le persone sono tutti importanti, e dobbiamo assicurarci che più di quanto la ruota cigolante ottenga il grasso.

  • Quadro generale: quali sono le principali regolazioni necessarie? Gli obiettivi e i progetti sono sulla buona strada?
  • Azioni: quali azioni sono necessarie? Chi può farli?
  • Relazioni: sto preparando il tempo per le persone chiave della mia vita? Ognuno dei miei team è pronto per il successo?

Passaggio 3: pianificare in dettaglio.

Organizzati. Quando è il momento di eseguire, la vaghezza diventa un'altra barriera da superare. Mentre sei in modalità di pianificazione, prenditi il ​​tempo necessario per essere specifico. Ti ringrazierai più tardi, e così anche la tua squadra.

  • Pianificazione: bloccare il tempo per i tuoi non negoziabili. Potrebbero essere necessari incontri, tempo familiare pianificato, meditazione o esercizio quotidiano, tempo di progetto focalizzato o qualsiasi priorità che richieda la tua totale attenzione.
  • Imposta gli ordini del giorno: prendi nota degli argomenti e dei feedback che vorrai discutere durante le riunioni del team imminenti o individuali. Ancora meglio se puoi inviarli in anticipo in modo che il tuo team si senta preparato.
  • Comunicare: se hai aspettative specifiche, condividile. Spesso vado in Basecamp e lascio appunti di discussione per assicurarmi che gli aspetti chiave di un progetto siano considerati. Oppure, realizzerò un breve video per condividere lo sfondo sul perché un progetto è importante. E se hai dubbi sulle prestazioni di un membro del team, affrontalo in anticipo. Non rimandare le conversazioni difficili fino a quando non può essere evitato.

Passaggio 4: ottenere la responsabilità saldamente in atto.

Questo è il moltiplicatore di forza che spesso dimentichiamo.

  • Liste di controllo: possono sembrare banali, ma il loro potere è appena eguagliato. Preparati un elenco di responsabilità ricorrenti settimanali (o inseriscile in Remember the Milk). Crea liste di controllo dettagliate per tutto ciò che fai spesso. La tua efficacia salirà alle stelle durante la notte.
  • Gruppi di Mastermind: nome di fantasia, concetto semplice. Trova un gruppo di 3-4 persone che condividono la tua ambizione, etica del lavoro e valori. Ricevi una chiamata settimanale (o anche giornaliera) in cui condividi i tuoi elementi di azione chiave per la settimana e riferisci sui tuoi progressi della scorsa settimana. Puoi anche parlare attraverso sfide comuni e condividere idee per superarle.
  • Conseguenze negative: siamo programmati per avvertire perdite molto più forti delle vittorie. Usalo a tuo vantaggio. Prendi un accordo per dare soldi al contrario della tua organizzazione benefica preferita se non raggiungi un traguardo stabilito. Potrebbe sembrare folle, ma funziona assolutamente.

Altre considerazioni

Quando dovrei farlo?

La maggior parte del mio team fa le loro recensioni o relazioni settimanali tra venerdì e lunedì, quindi se lo faccio allo stesso tempo, le mie informazioni sono vecchie di una settimana. Ho iniziato a ritagliarmi martedì per garantire che i nostri circuiti di feedback siano serrati. Pensa ai normali cicli di reportistica della tua organizzazione e scegli un momento in cui avrai nuove informazioni.

Quanto tempo ci vuole?

Circa mezza giornata. Un po 'di quel tempo è solo seduto e pensando. Se lo interrompo, me ne pento sempre. Per iniziare, magari mettere da parte 2-3 ore e adattarsi da lì.

Dove dovrei farlo?

Ho bisogno di tranquillità, quindi di solito porto i miei file di progetto attuali e lavoro da casa martedì mattina. Se riesci a mettere in pausa le interruzioni, probabilmente l'ufficio è migliore in modo da avere tutti i tuoi file a portata di mano.

È per roba di lavoro o personale?

Non credo che tu possa separare i due. Hai una vita, quindi dovresti avere solo un calendario e un sistema organizzativo. E non durerai a lungo nella leadership se non stai rispettando i tuoi obblighi e ti stai prendendo cura di te stesso. Va tutto insieme.

Quale software utilizzi?

  • Ricorda il latte: per articoli di manutenzione e azioni personali. Questa è l'app perfetta per ricordare le attività ricorrenti (come approvare il libro paga o dare medicine al cane).
  • Basecamp: per piani di progetto, liste di controllo e tempistiche. Ci sono un milione di scelte per il software di gestione del progetto. I miei team scelgono costantemente questo, e lo usiamo quotidianamente per centinaia di progetti.
  • Khorus: per ottenere feedback in tempo reale sul fatto che la tua squadra abbia l'impressione che i suoi obiettivi siano raggiungibili.
  • Evernote: per narrazioni in evoluzione (come il giorno ideale, gli obiettivi, ecc.) O l'incontro con le note dell'agenda. Ottimo anche per articoli di riferimento.
  • Pianifica una volta: per consentire ad altri di programmare il tempo con te. Il piano da $ 9 ti consente di impostare gli "orari di ufficio" e quindi consentire la prenotazione automatica in modo da eliminare la pallavolo di pianificazione.

Abitudine chiave n. 4: incontri magistrali

Non mancano barzellette o lamentele su quanto possano essere orribili le riunioni. Sono noiosi. Sono inutili. Sono una perdita di tempo.

I leader lo sanno meglio.

I leader sanno che gli incontri sono essenziali per l'eccellenza. I leader sanno che le riunioni sono la leva finale, in grado di produrre risultati esponenziali.

Tom Peters chiama persino le riunioni "Leadership Opportunity # 1".

L'idea di usare "incontro" ed "eccellenza" nella stessa frase può sembrare assurda. Ma, ancora una volta, se le riunioni sono la tua principale fase di leadership, allora devono essere la piattaforma per l'aspirazione e l'espressione dell'eccellenza o non sei serio riguardo all'eccellenza.
Un incontro per il leader è un teatro puro e puro.
È il palcoscenico sul quale esprimi le tue aspirazioni e i tuoi valori. La fase in cui si dimostra il proprio approccio all'inchiesta che si intende instillare in tutta l'organizzazione. Il palcoscenico sul quale indossi gli altri a salire e salire a bordo. La fase in cui vengono forgiate le nozioni di responsabilità per le azioni.
Un incontro degno di essere convocato è un incontro degno di preparazione intensiva. Il tuo obiettivo è quello di essere alto e strategico. Anche quando l'argomento è "banale".
Ogni incontro che non stimoli l'immaginazione e la curiosità dei partecipanti e che aumenti il ​​legame, la cooperazione, l'impegno e il senso di valore e motivi un'azione rapida e aumenti l'entusiasmo per le prestazioni è un'opportunità perduta in modo permanente.

Affinché la tua leadership "teatrale" abbia successo, ci sono diverse "esibizioni" che dovrai padroneggiare e aggiungere al tuo portafoglio.

Ciascuno è essenziale per il continuo allineamento e l'efficacia del tuo team.

The Daily Huddle

"Le persone spesso dicono che la motivazione non dura. Bene, nemmeno fare il bagno, ecco perché lo consigliamo ogni giorno. "- Zig Ziglar

Una delle forze più potenti che possiamo sfruttare è la coerenza e un modo efficace per farlo è con una conversazione quotidiana. Il nostro stand-up mattutino dura meno di 10 minuti e riunisce tutti i responsabili dei turni funzionali per condividere le informazioni operative chiave e eventuali ostacoli potenziali. Mantiene rapidamente informati tutti i dipartimenti e fornisce il contesto necessario per le decisioni che prenderanno durante il giorno. (In realtà abbiamo anche una conversazione pomeridiana, mentre operiamo 24/7.)

Ho anche visto diverse varianti su questo tema che le organizzazioni possono utilizzare. Southwest Michigan First, un'organizzazione di sviluppo economico, detiene una mischia alle 8:05 per garantire il loro continuo successo. L'altoparlante motivazionale Eric Thomas ha una telefonata con il suo gruppo di responsabilità ogni mattina.

Il mio esempio preferito di questo potere di questa dedizione viene dal Team of Teams, la storia della Task Force Operazioni speciali congiunte in Iraq sotto il generale Stanley McChrystal. Ogni giorno ruotava attorno a un briefing operativo e di intelligence di 90 minuti che alla fine ha coinvolto migliaia di partecipanti in tutto il mondo. Su un podcast, McChrystal ha osservato che un'ora focalizzata ha permesso a ogni squadra di sfruttare al massimo i prossimi 23.

Il gruppo settimanale

"Il giorno in cui i soldati smettono di portarti i loro problemi è il giorno in cui hai smesso di guidarli." - Generale Colin Powell

Le stime indicano che il lavoratore medio scambia tra 100 e 120 e-mail al giorno e impiega diverse ore a elaborarlo. Un raggruppamento settimanale è un modo efficace per ridurre il sovraccarico delle e-mail e far progredire i progetti e i team.

Durante tutta la settimana, i team possono utilizzare un software di gestione dei progetti (come Asana o Basecamp) o persino un semplice documento Google condiviso per annotare le attività completate e acquisire le domande non appena si presentano. Ogni settimana, di persona o durante una chiamata in conferenza, il team può esaminare i progressi e parlare delle sfide. (Personalmente, penso che Khorus sia favoloso per questo.)

Questo tipo di incontro è anche un'altra opportunità per i leader di condividere la visione e la prospettiva del perché il progetto è importante. Fornire ripetutamente questo livello più elevato di contesto aiuta il team a rimanere in linea e concentrarsi sulle priorità appropriate.

Il pre-mortem

“Non succede nulla al saggio contro le sue aspettative. . . né tutte le cose si rivelano per lui come desiderava, ma secondo i suoi calcoli - e soprattutto pensava che qualcosa potesse bloccare i suoi piani. ”- Seneca

Utilizzato storicamente dai pianificatori immobiliari e dagli ispettori del bestiame, questo tipo di pianificazione pre-evento è l'equivalente di un superfood. I vantaggi vanno oltre l'ovvio di evitare la pianificazione di catastrofi e imprevisti. A causa del modo in cui le conversazioni si evolvono, questo tipo di incontro è particolarmente utile per condividere il contesto e lo sfondo.

Gli stoici lo chiamavano premeditatio malorum - premeditazione dei mali. E questo è il primo passo: portare tutti in una stanza e fare brainstorming su cose brutte che potrebbero accadere. L'obiettivo è quello di anticipare tutti i potenziali problemi che potrebbero verificarsi e quindi concentrarsi sulla ricerca di soluzioni o prevenzione a quelli che potrebbero causare gravi danni.

Qualcuno potrebbe dire che tutto questo pensiero negativo è pessimista e abbatte le persone, ma la verità è in realtà il contrario. Il tuo team si sentirà più sicuro che mai sapendo che esiste un piano per eventuali "mali" importanti che potrebbero sorgere. Questo tipo di incontro aiuta anche a costruire il cameratismo perché è esplicitamente chiaro perché il lavoro di squadra è essenziale per il successo.

Per provare questa "performance", guarda il tuo calendario per il prossimo lancio, evento speciale o tempo di crisi che mette alla prova le tue normali operazioni. Pianifica un momento in cui tutti i soggetti coinvolti possano riunirsi senza interruzione, impostare il palcoscenico descrivendo l'obiettivo dell'incontro, quindi sciogliendo la squadra per fare brainstorming. Una volta che hai un elenco completo, facilita il processo di classificazione e concentrati sulle soluzioni chiave.

L'uno contro l'altro

"Nelle buone organizzazioni, le persone possono concentrarsi sul proprio lavoro e avere fiducia nel fatto che se svolgono il proprio lavoro, accadranno cose positive sia per l'azienda che per loro personalmente." - Ben Horowitz

Ampiamente considerato uno dei migliori amministratori delegati d'America, Andy Grove ha parlato frequentemente del potere dei singoli incontri. Li considerava uno degli investimenti di maggior valore che un leader possa fare.

Per questa "performance", la chiave è concentrarsi sull'ascolto. Come spiega Horowitz, "questo è l'incontro in forma libera per tutte le questioni urgenti, le idee brillanti e le frustrazioni croniche che non si adattano perfettamente a rapporti sullo stato, e-mail e altri meccanismi meno personali e intimi". Se il membro del team non lo fa ' Per condividere avidamente queste aree, il leader dovrebbe invitare una conversazione con domande.

  • Parlami di ciò su cui hai lavorato.
  • Sei felice di lavorare qui?
  • Di cosa sei entusiasta?
  • Cosa ti fa impazzire o ti preoccupa?
  • Che suggerimenti hai?
  • Cos'altro ti piacerebbe lavorare o imparare? Cosa posso fare che sarebbe utile?

Come in ogni spettacolo, annullare uno spettacolo è un grosso problema e non dovrebbe accadere spesso. Il rinvio o l'annullamento periodico degli incontri diretti con i membri del team invia il messaggio che non sei interessato al loro successo o non sei in grado di supportarli.

D'altra parte, se i membri del team comprendono in che modo il loro ruolo supporta il successo dell'azienda e si sentono supportati dal loro leader, rimarranno coinvolti nei momenti più difficili.

Key Habit # 5: Navigazione di One-on-One

In generale, le persone che pensano che gli incontri uno a uno siano una cattiva idea sono state vittime di incontri uno a uno mal progettati. La chiave per una buona riunione individuale è la comprensione che si tratta della riunione del dipendente piuttosto che della riunione del manager. Questo è l'incontro in forma libera per tutte le questioni urgenti, idee brillanti e frustrazioni croniche che non si adattano perfettamente alle relazioni sullo stato, alla posta elettronica e ad altri meccanismi meno personali e intimi. - Ben Horowitz

Concentriamoci su come avviare questo processo.

Ho provato tre diversi approcci:

A - Alla prossima riunione del team, annuncia che incontrerai ogni persona nella prossima settimana.

B - Stabilisci gli appuntamenti con ogni persona nella tua squadra senza troppe spiegazioni.

C - Chiama il tuo membro del team e chiedi se puoi venire dal loro ufficio in pochi minuti. Ripetere.

Nelle mie esperienze, tutti tranne C sono stati un disastro. La gente si preoccupava che stesse per succedere qualcosa di brutto o che erano nei guai. Ha trasformato un'intenzione positiva in una grande distrazione.

Per la maggior parte di noi, ciò significa ridurre la quantità di tempo che intercorre tra il team che conosce il primo incontro e lo ha effettivamente. Vai con Nike su questo. Fallo e basta.

Spero che tu ora sia seduto nel loro ufficio.

C'è una buona probabilità che si sentano ansiosi. Il tuo primo obiettivo è metterli a proprio agio.

"Jane, recentemente ho imparato a diventare un leader migliore e mi rendo conto che una delle cose più importanti su cui posso trascorrere del tempo è assicurarmi di raggiungere i tuoi obiettivi. Se stai andando bene, probabilmente lo sono anche io. Quindi, andrebbe bene se iniziassimo a parlarne? ”

A seconda di quanto sia diverso dalla tua normale conversazione, potrebbero guardarti come se fossi appena cresciuto un terzo occhio. Va bene. Continua così.

"Puoi dirmi su cosa hai lavorato?"

"Quale parte è più divertente per te?"

"Stai incontrando qualche ostacolo?"

"Che suggerimenti hai?"

"Cos'altro ti piacerebbe lavorare o imparare?"

"Cosa posso fare che sarebbe utile?"

Cerca di non interrompere la conversazione senza trovare una cosa utile che puoi fare, anche se è incredibilmente semplice.

Ripara la porta che si attacca o sostituisci la sedia logora. Ordina un piccolo riscaldatore se il loro ufficio è gelido. Facilitare un incontro con un altro dipartimento per ottenere l'allineamento.

La chiave è identificare qualcosa di tangibile e impegnarsi ad esso.

Mentre chiudi, prepara un momento per incontrarti di nuovo tra una settimana. (Due, se è necessario.) "Pensa a ciò di cui abbiamo parlato, e parliamo di più la prossima settimana. Voglio essere più solidale. "

In molti casi, il primo incontro ti sembrerà di tagliare il prato con le forbici: un'enorme quantità di preparazione e ascolto per un piccolo feedback.

È naturale. Può volerci un po 'di tempo per creare fiducia, soprattutto se la cultura della tua organizzazione è stata storicamente competitiva o piena di pettegolezzi. Potrebbero essere necessarie alcune riunioni prima che i membri del team si sentano a proprio agio a chiedere il tuo aiuto. Per fare ciò, dovranno essere vulnerabili.

L'unico modo per superare questo è quello di attraversarlo.

Ad ogni incontro, prendi un impegno e mantienilo, senza vincoli. (Questo è quello che fanno i leader.)

Fallo per alcune settimane di seguito e rimarrai scioccato da quanta comunicazione migliorerà.

(E quella riga introduttiva sul fatto che tu abbia successo quando lo fanno? È più che un inizio di conversazione. È vero.)

Circa un anno fa, stavo anche riempiendo una posizione a livello di regista e ho aggiunto quella squadra alla mia lista individuale. Quando ho iniziato la conversazione con un manager dicendo che volevo sapere cosa avrei potuto fare per essere di supporto, la sua mascella è caduta. Lei rispose che pensava che non mi piacesse. I suoi sentimenti erano basati sulle nostre interazioni mattutine (o sulla loro mancanza). Avevo spesso passato il suo ufficio nel corridoio senza salutare.

Inutile dire che non avevo idea che le mie azioni fossero interpretate in questo modo. Ascolto i podcast durante il mio lungo tragitto giornaliero e spesso mi affretto nel mio ufficio a prendere appunti o ad agire rapidamente prima di dimenticarmene. Non mi rendevo conto che non stavo riconoscendo le persone. Quando ho chiesto ad altri membri del team, hanno risposto che pensavano che fossi pazzo la mattina.

Non posso dirti quanto ero grato per il feedback del primo manager. E probabilmente non l'avrei mai ricevuto se non fossi stato impegnato in incontri one-to-one e facendo domande reali.

Abitudine chiave n. 6: chiarezza della visione

Walt Disney ha avuto una visione di un luogo in cui bambini e genitori potevano divertirsi insieme. Intravisto per la prima volta nel suo programma televisivo, la vivida immaginazione della Disney e la capacità di condividere i suoi sogni con gli altri avrebbero dato vita al parco magico. Come ha capito, “puoi progettare e creare e costruire il posto più meraviglioso del mondo. Ma ci vogliono persone per trasformare il sogno in realtà. "

Per molti di noi, siamo così pronti a metterci al lavoro che spesso dimentichiamo l'importante passo per chiarire i nostri obiettivi. Ci rimbocciamo le maniche e saltiamo dentro. E forse va bene.

Se c'è abbastanza frutta bassa, i leader possono probabilmente sfuggire a questo essenziale per un po '. Ma alla fine emergeranno i sintomi: priorità conflittuali e progetti speciali, malcontento o esaurimento dei membri del team, progressi bloccati.

Se i nostri team raggiungono quella fase (o idealmente, prima), è tempo di raggrupparsi. È tempo di ripensare il nostro scopo e la nostra visione.

  • Chi serviamo?
  • Perché è importante il nostro lavoro?
  • Quali valori o qualità sono essenziali per il nostro lavoro?
  • Cosa accadrebbe se non ci presentassimo e non ci consegnassimo?

Senza chiarezza nelle risposte a queste domande, è impossibile sapere che cos'è un "buon lavoro". I clienti non possono avere chiarezza su cosa aspettarsi. E i nostri team non possono avere chiarezza su come consegnare.

La prospettiva aiuta

Pochi di noi vivono ambienti di lavoro privi di pressione o stress. Il mondo di oggi è intenso! Uno dei modi migliori per gestire lo stress è mantenere la prospettiva mentre affrontiamo le sfide. La chiarezza nei nostri scopi e valori aiuta a guidare il nostro processo decisionale, in particolare quando è richiesto un sacrificio.

Fingi di avere un hotel con quattro opzioni per far mangiare i tuoi ospiti e di solito sono necessari 20 membri del team per un turno di successo. Ma oggi c'è un terribile incidente e solo 15 membri del team possono mettersi al lavoro. Come lo navighiamo? Non c'è una risposta facile.

Controlliamo la nostra missione: presentare una performance eccellente in modo che gli ospiti creino ricordi per durare una vita. Qual è il nostro valore chiave? Eccellenza. Va bene, questo ci dice di ridurre il numero di punti vendita aperti per garantire che ogni ospite riceva un servizio di qualità.

Senza una missione chiara, è difficile sapere se chiudere un'opzione o semplicemente zoppicare durante il periodo di servizio con un servizio scadente. Ora il capo dipartimento affronta sia il problema originale sia la paura di prendere una decisione sbagliata. Questo è lo stress aggravato.

Con chiarezza, la decisione viene presa e il team può andare avanti con il servizio agli ospiti.

Se il CEO non ha prospettiva e chiarezza, è probabile che neanche il team lo faccia. La loro visione è intrinsecamente limitata. Nessuno può vedere più lontano del leader.

A tutti i livelli

C'è anche la percezione che questo sia solo il lavoro del CEO o della maggior parte dei leader senior. Certamente lo è. Ed è altrettanto importante ad ogni livello.

Chi serve il reparto contabilità? Il dipartimento di manutenzione? Che aspetto ha il successo per ciascuno di quei dipartimenti?

In particolare se tali team non servono direttamente i nostri clienti, è importante capire come il loro servizio consente ad altri team di svolgere la missione. Esistono due componenti di tale comprensione: chiarezza iniziale nello scopo del dipartimento e garantire un costante allineamento nel tempo.

La mia risorsa preferita per l'esercizio iniziale è Reinventing Work di Tom Peters: la società di servizi professionali 50. (Ed è finalmente disponibile in Kindle - yay!) Il sottotitolo dice tutto: 50 modi per trasformare il tuo dipartimento in una società di servizi professionale i cui marchi sono passione e innovazione.

Una volta chiarito lo scopo, è altrettanto fondamentale mantenere l'allineamento. Lo strumento migliore per cui abbiamo trovato è Khorus.

Utilizzando gli obiettivi trimestrali che emergono in tutta l'organizzazione, possiamo rapidamente vedere che le iniziative di supporto sono fondamentali. Oppure, possiamo vedere che più dipartimenti sono concentrati sulla stessa sfida da diverse prospettive e che dovranno coordinarsi insieme.

Per un hotel, una delle maggiori sfide è mantenere le stanze al meglio. Le pulizie svolgono sicuramente un ruolo. Come le strutture. E nel nostro caso, i lavori di ristrutturazione sono approvati da ogni singolo proprietario. Queste molteplici prospettive sono facili da dimenticare, soprattutto quando siamo concentrati. Mantenendo sempre gli obiettivi collegati, abbiamo un promemoria visivo incorporato.

Ripeti e tatuaggi

Forse farsi un tatuaggio è un po 'estremo, ma è così che dobbiamo essere vicini alle nostre visioni. Dobbiamo anche trovare opportunità per ripetere e rafforzare il messaggio. E dobbiamo riconoscere tutto il rumore che può interferire.

Per noi, si tratta di riunioni stand-up due volte al giorno, riunioni settimanali del gruppo dirigente e riunioni settimanali All Hands. Per chiudere All Hands, leggiamo insieme la nostra missione. All'inizio sembrava un po 'banale, ma ora ci sono più volontari che guidano ogni settimana.

(E mentre sto scrivendo questo, sto realizzando che possiamo fare di meglio su questo. Se hai un ottimo esempio, per favore condividi. Mi piacerebbe avere nuove idee!)

Tempo di decisione

Una volta chiarita la visione e impegnata a rafforzarla con le nostre azioni e le nostre parole, consentiamo al nostro team di prendere una decisione chiave, indipendentemente dal fatto che vogliano adottare anche l'obiettivo.

Ciò è particolarmente utile durante il processo di intervista ed è rilevante anche per i membri del team esistenti. Quando la visione è così chiara, i membri del team comprendono che devono trovare un modo per collegare i loro scopi personali a quelli dell'azienda, o probabilmente andare avanti.

E questa è una buona cosa. Sono liberi di trovare un posto che si adatti meglio. La società è libera dal trattare con scontento o frustrazione continui. Se c'è un conflitto intrinseco, è meglio risolverlo il prima possibile.

Ad esempio, uno dei nostri valori fondamentali è "continuare a migliorare". In genere ciò richiede riunioni di formazione aggiuntive e aggiornamenti regolari dei nostri processi. Per una persona che non si sente a suo agio con frequenti cambi, probabilmente non siamo adatti. Non c'è giusto o sbagliato, solo valori contrastanti.

La chiarezza ci aiuta entrambi ad andare avanti.

Introduzione alle sei abitudini

Padroneggiare queste sei abitudini ti renderà un leader migliore. Ho visto centinaia di dirigenti, imprenditori, genitori e altri leader fare questo viaggio con successo. La chiave è iniziare e fare progressi in modo coerente. La mia raccomandazione è di prenderli in ordine e concentrarsi sull'aggiunta di un nuovo livello di abitudine ogni settimana.

Prima di tutto, decidi il tuo marzo giornaliero. Impegnati nei tempi di messa a fuoco mattutina e serale - anche solo 5 minuti ciascuno è sufficiente per iniziare il ritmo.

La settimana successiva, disegna il tuo modello di programma. Nella maggior parte dei casi, individuerai aree di conflitto o stress intrinseco e aree di opportunità. Concentrati sul fare una piccola regolazione alla volta.

Come puoi, ritaglia due ore per la tua recensione settimanale. Stampa il contorno e concentrati sulle prime tre sezioni: raccolta, riflessione e pianificazione. Nel tempo, puoi aggiungere il quarto.

Quando ti senti ritmato, pensa a quanto "si esibiscono" bene i tuoi incontri. Sono teatro di qualità? In caso contrario, quali piccoli aggiustamenti potrebbero migliorarli?

Poiché le riunioni di gruppo sono più produttive, è un buon momento per concentrarsi sulle riunioni one-to-one. Scegli una settimana con il tempo disponibile e cerca di dedicare del tempo a ciascuno dei tuoi rapporti diretti. Ricorda che il primo incontro può essere focalizzato sul ripristino della relazione e sulla comunicazione che ti interessa.

Infine, se scopri che i progressi della tua squadra sono in stallo, dedica del tempo per chiarire la tua visione. Ha bisogno di un aggiornamento o aggiornamento? Man mano che ottieni chiarezza, assicurati di condividerlo con il tuo team. Accolgono anche l'attenzione!