Se dici "presto", intendi.

Prima di diventare un VC - come un imprenditore in fase iniziale proponendo agli investitori in fase iniziale - ho sempre cercato feedback sui rifiuti per prepararmi meglio al prossimo lancio, ma c'è stata una risposta che mi ha sempre infastidito, "sei troppo presto".

Questa linea di conversazione era spesso ammantata di termini inventivi:

"Torna da me quando hai più trazione."
"Ci sei davvero piaciuto, ma non hai ancora dimostrato abbastanza."
"Non sono ancora sicuro che tu sia pronto per noi."
"Tienici aggiornati mentre avanzi."
"Penso che passeremo questo round, ma mi piacerebbe far parte del prossimo round".
"Alla fine abbiamo deciso di partecipare a questo round."
"Dobbiamo ancora vedere abbastanza punti di prova per fare un investimento."
"Mi piacerebbe vedere la trazione dell'utente al momento del lancio, quindi torna da noi."

Ciascuna delle suddette righe mi è stata direttamente o indirettamente alimentata da un VC che si riferiva a se stesso come un investitore "in fase iniziale"; In effetti, quasi tutti gli imprenditori delle prime fasi che incontro sono stati colpiti da questa retorica in un punto o nell'altro del loro viaggio di raccolta fondi.

Hunter Walk, Partner di HomeBrew Ventures, è arrivato al punto di non usare più le parole "fase iniziale" per descrivere la sua azienda - credendo che il termine sia stato corrotto e utilizzato in modo improprio da così tanti fondi successivi o di crescita che sia diventato del tutto insignificante .

Come imprenditore, questo processo sembrava una contraddizione esasperante in termini, un investitore in fase iniziale che mi respingeva perché la mia azienda è troppo presto. Aspetta cosa?

Essendo stato un investitore per oltre 5 anni, chiamo BS.

Se ti fatturi come un VC nella fase iniziale ma utilizzi costantemente uno dei motivi precedenti per rifiutare gli imprenditori, è perché il tuo fondo non è strutturato per gli investimenti nella fase iniziale o perché stai cercando una strada facile per il rifiuto, senza avere per affrontare direttamente problemi reali che potresti riscontrare con l'azienda o il team. Il feedback negativo (sebbene difficile da fornire), è di vitale importanza per aiutare gli imprenditori a migliorare non solo le loro proposte, ma le loro aziende in generale.

Essere un investitore - e supportare imprenditori appassionati che lavorano per realizzare i propri sogni - è un lavoro fantastico, ma una delle parti più difficili di ciò che facciamo è dover dire costantemente "no". Potrebbe sembrare un bel problema, ma rifiutare così tante persone motivate, laboriose e intelligenti è emotivamente svuotante, specialmente se sei sinceramente preoccupato di provare a dare un feedback di qualità mentre respingi gli imprenditori per le giuste ragioni.

Per mettere le cose in prospettiva: Frontline vede oltre 1.500 imprenditori all'anno. Di questi 1.500 investiamo in circa dieci. Ciò significa che stiamo dicendo no a circa 1.490 imprenditori ambiziosi ogni anno.

Avendo supervisionato personalmente migliaia di rifiuti, posso vedere come dire a un fondatore che sono "troppo presto" è una via d'uscita facile - è abbastanza vago da rivolgersi a qualsiasi azienda, non indirizzata personalmente al team, e non abbastanza quantificabile da implicare il l'investitore può essere smentito in seguito. Detto questo, in Frontline prendiamo molto sul serio gli "inizi" nella fase iniziale degli investimenti. Abbiamo diversi ex imprenditori e operatori nel nostro team che capiscono che trovare quel primo controllo per avviare la tua attività è sia critico che incredibilmente difficile. Da quando abbiamo iniziato Frontline cinque anni fa, il 50% dei nostri investimenti è stato pre-prodotto e il 70% pre-ricavo. Quando diciamo che ci piace presto, intendiamo sul serio.

Si prega di notare che investire così presto non è facile. Hai molti meno punti dati su cui basare una decisione e, come Rob Go dai dettagli di NextView Ventures, hai bisogno di un tipo molto diverso di processo di due diligence. Nella fase pre-prodotto, gli imprenditori hanno spesso bisogno di un supporto molto più consultivo e di una comunità di colleghi fondatori nelle trincee, quindi anche la struttura di un VC per aggiungere valore deve essere progettata diversamente.

Abbiamo iniziato "presto" nel nostro DNA all'avvio di Frontline, attraverso le persone che abbiamo assunto e i processi interni che abbiamo costruito. Mentre i primi fondatori possono affrontare più sfide, questi ostacoli e blocchi stradali sono spesso simili. Spendiamo c. + 10% del budget del nostro fondo ogni anno sulla piattaforma. La nostra responsabile della piattaforma, Carolina Küng, sfrutta la sua esperienza passata nelle startup SaaS B2B, per identificare le sfide comuni nel nostro portafoglio e trovare modi efficienti e scalabili per condividere soluzioni e conoscenze critiche tra i nostri imprenditori. Comprendere i dettagli del viaggio di avvio ci consente di sfruttare il valore che aggiungiamo alle nostre aziende tramite iniziative di apprendimento peer-to-peer, campagne di contenuti e accesso alla rete. Kim Pham (il primo responsabile della piattaforma di Frontline nel 2013), ne ha scritto qui. Non ci piace presto: ci siamo costruiti per questo.

La varietà è cruciale nel nostro mondo, i VC vivono, respirano organismi con visioni, sfide e obiettivi diversi. Non tutti gli investitori sono spinti agli investimenti nella fase iniziale: alcuni non hanno la propensione al rischio e altri non hanno la struttura. Come industria, dovremmo abbracciare questo fatto. Se non sei equipaggiato per investire in anticipo, non commercializzarti prima. Conosci la tua attività al rovescio, non condurre l'imprenditore in una caccia all'oca selvatica.

Detto questo, la mia domanda è semplice: se ti contrassegni come un investitore in fase iniziale, ti preghiamo di non rifiutare le attività perché sono "troppo in anticipo". Abbassali perché i numeri non si sommano, il punto dolente per cui stanno risolvendo non è reale o perché il team dietro la soluzione è traballante. Sii diretto e onesto: gli imprenditori si affidano al tuo feedback per prendere decisioni critiche sulla loro attività e l'industria ha bisogno di trasparenza per garantire che i team migliori e più brillanti ottengano il giusto supporto, quando ne hanno più bisogno.

Il mio impegno per la community di startup è che non mi sentirai mai un no perché la tua azienda è "troppo presto". In Frontline, ci siamo costruiti per supportare le aziende nelle prime fasi.

Quando diciamo che siamo investitori nella fase iniziale, intendiamo sul serio.