In che modo concentrarsi su queste 3 filosofie ci ha aiutato a gestire un'azienda sana per 9 anni (e contare)

Il logo di Quovantis si è trasformato nel numero 9.

Abbiamo compiuto 9 anni la scorsa settimana.

Questo è il lavoro più lungo che ho svolto e i ricordi della mia vita aziendale prima di questo sembrano sfocati. Ci sono giorni in cui mi sembra di averlo sempre fatto. Ma in altri giorni, mi sento come se stessi appena iniziando.

Quando qualcuno mi chiede di condividere come ci si sente a gestire un'attività per 9 anni, vado in bianco.

Onestamente, sento ancora che devo dimostrare ogni giorno di essere capace dell'opportunità che il destino mi ha dato.

Vedi, non sono uno di quegli imprenditori visionari che iniziano con la chiarezza cristallina di ciò che vogliono dalle loro imprese: dominazione del mondo, status di unicorno o accuse di estradizione.

Sono un solopreneur accidentale che voleva semplicemente costruire prodotti ispirati al design con alcune persone simpatiche divertendosi. Non avevo aspirazioni a cambiare il mondo con esso. Stavo semplicemente cercando di sviluppare prodotti per startup nel modo giusto. Avevo avuto successo e fallito entrambi, e lungo la strada avevo imparato alcune lezioni preziose. In primo luogo, cosa non fare.

Sono stato completamente incantato dalla filosofia del design IDEO e di Apple, dalla cultura del lavoro di Google e dall'approccio di Thoughtworks nel fare uno sviluppo agile. Volevo mescolare tutto ciò e costruirne una versione in scala ridotta in India.

L'idea di Quovantis. Ancora un sacco di lavoro da fare anche dopo 9 anni.

Volevo costruire un'azienda gestita da progettisti e ingegneri, non da uomini d'affari. Potrei non aver mappato l'intero viaggio, ma avevo intenzione. E ciò che mi rende felice è come, insieme, abbiamo continuato a costruire la società con intenzione.

Avevo 3 filosofie fondamentali della nostra piccola impresa quando abbiamo iniziato e le abbiamo mantenute fedeli anche quando siamo vicini a 200 persone. Avrei condiviso queste filosofie un centinaio di volte internamente in aggiornamenti aziendali, bootcamp e colloqui sulla leadership ed eccomi qui, condividendola con te ora -

Prima le persone

"Prendi le persone giuste sull'autobus" - Jim Collins, Good to Great.

Non potrei essere più d'accordo con Jim. Le aziende continuano a spendere così tanto tempo, energia e denaro per creare spazi per uffici lussuosi, offrire venerdì gratuiti alla birra e cosa non mantenere coinvolti i dipendenti. Non che questi non siano importanti, ma soprattutto le persone straordinarie hanno bisogno di ottimi colleghi, lavoro stimolante e un manager che si preoccupa di offrire loro le giuste opportunità di crescita.

Ho creduto e lo faccio ancora se ti prendessi cura delle persone, si spera che sarebbero felici e, si spera, quando saranno felici, eseguiranno bene. E, nessuna sorpresa qui, la grande esecuzione mette in moto il volano della costruzione di un'azienda che dura nel tempo.

Quindi, piuttosto che il profitto classico in primo luogo, le persone in secondo luogo, abbiamo fatto prima le persone, il prodotto in secondo luogo e il profitto in terzo luogo.

Fallo sul tuo popolo.

Ho già parlato di questo in precedenza su come non ho mai preso un obiettivo di redditività. Mai.

Non che siamo finanziariamente stupidi e non sapevamo che non si può davvero gestire un'azienda senza profitti. Ma gestire un business tenendo d'occhio la scorecard dei profitti non era il mio obiettivo.

Ritengo che il mantenimento dei profitti come uno degli indicatori principali promuova il pensiero a breve termine e costringa a scendere a compromessi sull'impegno nei confronti dei clienti o nell'assumere grandi talenti. E non si può davvero fare aziende durature con un pensiero a breve termine.

E sapete cosa - sfatando i consigli pratici incentrati sui profitti, con la nostra attenzione su prodotti e persone, siamo stati redditizi dal nostro primo anno. Certo, tempismo e fortuna hanno molto a che fare con questo. Ma anche con l'intento di assumere le persone giuste che vorrebbero costruire software di alta qualità.

Crescita controllata

Crescere lentamente e organicamente piuttosto che ad un ritmo astronomico

Inizialmente, ho preso la decisione che non avremmo inseguito la crescita solo per il gusto di crescere. Come in generale nel mondo degli affari: un'azienda è sempre alla ricerca della crescita, cioè sta diventando più grande. Se non stai ingrandendo la tua attività, stai lentamente morendo. Giusto? Diavolo, no.

Credo che la crescita di una società di servizi, a un ritmo senza precedenti, porti alla diluizione della qualità del servizio. La grande qualità del servizio inizia con il coinvolgimento di persone fantastiche. Per assumere persone eccezionali, è necessario impiegare molto tempo ed energie per trovare e intervistare le persone giuste. La nostra media è stata di intervistare almeno 50 persone per trovare quella persona giusta per noi.

Pensa a questo, se il tuo obiettivo fosse quello di assumere più persone solo per motivi di crescita, gli ingegneri sarebbero impegnati a intervistare i futuri membri del team per una buona parte della loro giornata. Se questo li tenesse occupati, che cosa ne sarebbe influenzato? O la qualità del servizio ai clienti o la qualità delle persone assunte solo per spuntare quei numeri. Non vi è alcuna possibilità che sarebbero in grado di investire nel sfornare codice eccezionale quando parte della loro giornata partecipa alle interviste.

In conclusione: se stai costantemente correndo sulla ruota del criceto di assumere persone per servire nuove relazioni con i clienti, sacrificherai la qualità di quelle esistenti. E quando la qualità soffre, c'è una grande probabilità che possa influenzare le relazioni esistenti. E questa è la cosa peggiore che puoi fare per la tua azienda.

Se si deve far crescere organicamente un business duraturo, la felicità dei clienti esistenti dovrebbe essere una delle metriche più ricercate. Periodo.

Anche con questa intenzione, faresti ancora un casino. Immagina cosa succederebbe se stessi lanciando cautela al vento e facendolo crescere a rotta di collo senza guardare i punteggi di soddisfazione dei clienti?

Invertire la piramide

Una cosa che ho imparato molto tempo fa è che se assumi le persone giuste che sanno meglio come fare il loro lavoro, allora dovresti lasciarle gestire l'organizzazione e liberarle dalle catene della gerarchia dell'organizzazione. Ecco perché ho deciso che avremmo portato le persone in primo piano nel processo decisionale - dopo tutto, sono loro che sono sul campo, più vicini alle aspettative del cliente e in grado di portare le cose al completamento.

Con questo in mente, abbiamo creato un'azienda con una piramide invertita come questa -

Credi nelle idee sui titoli

Ancora oggi, gestiamo un'organizzazione culturalmente snella in cui la leadership dell'azienda imposta la strategia e diventa quindi asservita alle esigenze delle persone. Non significa che il gruppo dirigente sia inattivo e allevia le proprie responsabilità lavorative. Piuttosto, il gruppo dirigente si comporta più come un generale militare che sviluppa la strategia e poi si trova fuori dalla zona di guerra per misurarne l'efficacia. E ci assicuriamo che ogni generale abbia combattuto nelle battaglie per conoscere le realtà di base in modo che possano guidare la loro gente attraverso un'esperienza autentica.

Non nego che abbiamo fatto tutto questo senza fare errori. Piuttosto, ne abbiamo fatti molti, ma abbiamo cercato di possederli tutti e fare qualcosa al riguardo. A volte, persino ripeterli :)

Queste 3 filosofie fondamentali hanno funzionato per noi perché ho avuto il supporto immortale dei miei compagni di squadra che sono stati con me in questi anni. Bene, non tutti. Ma la maggior parte di loro. E attribuisco loro questa crescita e la loro incessante passione per il loro lavoro.

Questa storia è pubblicata in The Startup, la più grande pubblicazione sull'imprenditoria di Medium seguita da +443.678 persone.

Iscriviti per ricevere le nostre storie migliori qui.