La Francia sta cercando di aiutare le sue startup a competere a livello globale per i talenti (feat. Il nuovo visto tecnico francese per i dipendenti)

Il talento è oggi il problema più importante per le startup. Qual è il problema in Francia e quanto è grave?

La buona notizia è che l'ecosistema della tecnologia francese sta vivendo un forte aumento della crescita: più startup stanno raccogliendo maggiori quantità di denaro, più velocemente. Per mantenere questo slancio, le nostre startup dovranno assumere migliaia nei prossimi anni.

  • Basta guardare le ultime due società per entrare nel nostro programma Pass French Tech: Alan (creato nel 2016) aveva solo 14 anni a gennaio 2018. Oggi hanno 75 dipendenti, che assumono altre 110 persone nel 2019. Meero (creato nel 2016) conta già 450 persone, assumendo altre 550 persone nel 2019.
A seguito del recente round di finanziamento di 40 milioni di euro, Alan sta assumendo altre 110 persone nel 2019.
  • Aggiungiamo a ciò il numero di assunzioni che le startup che devono ancora nascere dovranno far decollare i loro prototipi. Secondo INSEE, la creazione di imprese sta raggiungendo livelli record: gli imprenditori francesi hanno creato nuove società lo scorso trimestre al ritmo più rapido dal 2010.

Sfortunatamente, le sfide nell'assunzione rischiano di bloccare il rapido sviluppo globale delle nostre startup. La carenza di responsabili di prodotto, vendite, marketing e ingegneria è la fonte di questo collo di bottiglia. Con la corsa per i talenti che diventa ancora più competitiva, i GAFAM - in Francia e altrove - stanno aumentando gli stipendi, rendendo ancora più difficile la competizione per le nostre startup.

Yikes. Allora, qual è il piano di gioco per la Francia?

Il nostro obiettivo è quello di costruire uno dei pool di talenti startup più ricchi e diversificati al mondo, proprio qui in Francia. A lungo termine, il governo francese sta investendo 15 miliardi di euro per rafforzare la nazione attraverso il Plan Investissement Compétences. Stiamo anche sperimentando iniziative come la Grande École du Numérique o il French Tech Springboard per coltivare talenti tecnologici di diversa estrazione.

Ma per oggi, le nostre startup hanno bisogno di noi per andare veloci e fare mosse più audaci. Con la politica conservativa sull'immigrazione della Brexit e Trump che rende meno graditi i talenti tecnologici stranieri, vogliamo essere pronti ad aiutare migliaia nel settore tecnologico a scegliere la Francia.

A tal fine, con il patrocinio del nostro Segretario di Stato per gli Affari digitali Mounir Mahjoubi, abbiamo collaborato con la Direzione francese delle imprese e il Ministero degli interni per ripensare la politica di immigrazione tecnologica e progettare quella che è - probabilmente - la più aperta Startup Visto per dipendenti nel mondo.

Odio dirtelo, ma alcuni altri paesi hanno già i visti per i dipendenti Startup. Qual è il grosso problema qui?

In poche parole: non tutti i visti dei dipendenti di avvio sono uguali. A partire dal 1 ° marzo, la Francia ha l'unico visto per dipendenti di startup al mondo che seleziona tutte le caselle seguenti:

  • Il visto tecnico francese è indipendente dal diploma. Quasi tutti i sistemi di visto di avvio nel mondo hanno requisiti di diploma. Il nostro no. Comprendiamo che il tuo sviluppatore back-end stellare potrebbe aver imparato a scrivere codice direttamente dalla scuola superiore o che il tuo nuovo dirigente delle vendite ha una laurea in Storia, non un MBA.
  • Estende automaticamente il visto al coniuge del dipendente e ai figli a carico minori. Nessun uomo (wo) è un'isola, dopo tutto.
  • Prende in considerazione il tempo delle nostre startup. A differenza di molti altri schemi di visto di lavoro, non devi prima giustificare che hai trascorso mesi a cercare qualcuno nel tuo paese per ricoprire il ruolo. La componente accelerata del visto tecnico francese significa anche che i tuoi dipendenti sono una priorità nella linea di attesa. La tua startup si sta ridimensionando rapidamente e ogni giorno conta. Lo capiamo.
  • È valido per quattro anni e rinnovabile. Vale la pena ricordare che quei quattro anni non sono legati a un singolo datore di lavoro. Se le cose non funzionano nella prima azienda, possono passare a un'altra startup francese o - ehi perché no - creare la propria azienda in Francia. Cosa succede se dopo cinque anni decidessero di fare della Francia la loro base permanente? Possono chiedere la cittadinanza, ovviamente.
  • È gratis. Ad esempio: negli Stati Uniti, un visto H-1B costerà alla tua azienda fino a $ 5000, senza contare le spese di deposito e di avvocato per l'immigrazione (spesso da $ 1500 a $ 3000). Lo stesso visto tecnico francese ti costerà $ 0, spese di deposito pari a circa € 368 e non richiede un avvocato per preparare una petizione.
  • Il processo è identico indipendentemente dalla nazionalità o dal Paese di provenienza. Che tu provenga da Manila o San Francisco, il processo di valutazione è lo stesso. *
  • Bonus per le startup Tech Pass francesi (le nostre oltre 100 aziende in più rapida crescita): offriremo supporto soft landing anche ai loro dipendenti stranieri nel nostro nuovo helpdesk "Benvenuti in tecnologia francese" presso il nostro quartier generale presso la Stazione F, gestito dai nostri partner Business France . Quest'estate, versioni simili di questo servizio di persona si aprono su altri cluster di startup in Francia, come le capitali tecnologiche francesi.

* Nota: Ok, è un po 'diverso per l'Algeria poiché esiste un accordo specifico tra entrambi i nostri Paesi.

Quali aziende si qualificano per il visto tecnico francese per i dipendenti?

Per prima cosa, la società deve essere registrata in Francia e avere un numero SIRET, un numero di 14 cifre riferito alla sede della tua attività.

Quindi, se la società verifica una delle seguenti condizioni, è idonea a utilizzare il visto tecnico francese per i dipendenti:

  • Ha lo status di "Young Innovative Enterprise (JEI)". (Cordiali saluti, questo è un pacchetto di crediti d'imposta e di esenzioni dal contributo sociale che offriamo alle nostre start-up pesanti in ricerca e sviluppo)
  • Ha ricevuto finanziamenti statali specifici * per l'innovazione negli ultimi 5 anni
  • Supportato da un VC francese *
  • Parte di una coorte di un partner Acceleratore / Incubatore *

Le nostre stime attuali mettono il numero di startup che si qualificano a oltre 10.000.

* Nota: per concludere l'affare, abbiamo raccolto tutti i nomi dei fondi, VC, acceleratori / incubatori e persino studi di avvio qualificati inseriti nell'ordine ministeriale. Abbiamo intenzione di aggiornare questo elenco più volte all'anno.

Come funziona?

Passaggio 1. Vai alla nostra piattaforma online e digita il numero SIRET della tua azienda, i dettagli di contatto e carica solo un documento che ti mostri verificare i criteri di idoneità (vedi sopra).

Passaggio 2. Se la tua azienda si qualifica, entro un paio di giorni (o - durante il periodo di picco - settimane) otterrai un certificato dall'aspetto molto amministrativo in Times New Roman firmato da te veramente via e-mail.

Passaggio 3. Quando il tuo futuro dipendente richiede un visto presso il consolato francese, tutto ciò che deve fare è seguire la consueta procedura per il visto di soggiorno di lunga durata e il permesso di soggiorno “Passeport Talent”. Quindi, nel fascicolo, inserire una versione stampata del certificato per attivare i vantaggi speciali del visto tecnico francese.

Maggiori informazioni sono disponibili su welcometofrance.com. Quest'ultimo copre anche una vasta gamma di informazioni sull'insediamento in Francia: (es. Previdenza sociale, tasse, ricerca di scuole internazionali per bambini, ecc.) Se non trovi ciò di cui hai bisogno sul sito, l'helpdesk può rispondere al tuo domande entro 3 giorni lavorativi.

Aspetta un minuto: qui stai parlando di politica e burocrazia francese. Le cose non possono essere così semplici e aperte.

Non ci siamo ancora al 100%, ma, come avrai sentito, la Francia sta cambiando, in fretta.

Un ringraziamento speciale va al nostro #squad per aver realizzato ciò: la direzione francese delle aziende presso il Ministero degli affari economici, il Ministero degli affari interni, il Ministero degli affari esteri, Business France, BPI e le persone adorabili di beta.gouv.fr